vignetta Progetto Continuità e

 Orientamento 2016-2017

 

 

Premessa

La continuità è una caratteristica fondante e costitutiva degli Istituti Comprensivi, finalizzata a garantire unità, linearità e organicità nei percorsi educativi dei diversi ordini di scuola, nel rispetto dello sviluppo cognitivo e delle diverse tappe dell’età evolutiva. A partire dalla condivisione di questo assunto, sulla base delle esperienze attivate negli anni precedenti e sui percorsi proposti e realizzati, si intende predisporre anche per il corrente anno scolastico un itinerario di lavoro che veda la progettazione di un percorso organico e condiviso in cui la continuità divenga un'esperienza reale e significativa tra alunni, genitori e insegnanti al fine di realizzare un effettivo "continuum formativo" curricolare ed emotivo-comportamentale.

La continuità verticale dell’Istituto Comprensivo si fonda sui principi di:

- collegialità di progettazione;

- corresponsabilità nella realizzazione delle attività.

Punto di forza della scuola verticalizzata è la possibilità di rispondere ai bisogni e alle esigenze delle famiglie e degli alunni in un arco temporale di 11 anni, vale a dire da quando i bambini entrano a tre anni nella scuola dell’infanzia a quando, a 14 anni, terminano la scuola secondaria di I grado. Sono queste le condizioni per dialogare responsabilmente con il territorio, condividendo la responsabilità della formazione delle giovani generazioni e della promozione sociale e culturale dell’intera comunità.

Il POF (Piano dell'Offerta Formativa) dell’Istituto viene annualmente riprogrammato nell'ottica dell'inclusione e del successo formativo per tutti e per ciascuno, dell'affermazione delle diversità dall'ampio respiro interculturale, della valorizzazione delle risorse professionali e dell'uso di metodologie sempre più rispondenti alla dimensione del sapere, del saper fare e del saper essere.

Per raggiungere tali obiettivi la scuola:

- organizza i curricoli verticali che, partendo dalla scuola dell’infanzia, sviluppano “a spirale” i saperi essenziali, e che, ripresi in termini di complessità crescente e con mediatori metodologici di grado diverso, conducono sino al termine della scuola secondaria di primo grado;

- pianifica l’elaborazione delle competenze che gli alunni devono possedere in uscita, nei tre ordini di scuola;

- elabora un sistema di valutazione unitario condiviso dall’intera scuola.

Pertanto il percorso formativo prevede una continuità verticale ed orizzontale.

Nel primo caso (continuità verticale) si tratta di garantire lo sviluppo lineare e coerente delle competenze che l’alunno acquisisce dall’ingresso nella scuola fino alla fase dell'orientamento nelle scelte future.

Nel secondo caso (continuità orizzontale), la progettazione è finalizzata a porre la scuola al centro di un sistema più vasto e integrato quale è quello del territorio e della comunità che lo abita e a porre ponti tra vita scolastica ed extra-scolastica dei ragazzi.

Il senso di appartenza, nella fattispecie al quartiere di Carbonara con la sua storia e la sua identità, la chiara definizione dei punti di riferimento, i luoghi noti, i volti familiari, le tradizioni, i riti e le abitudini condivise aiutano il ragazzo nella sua crescita e nella definizione del sé, per questo l’Istituto Comprensivo rappresenta, nella sua azione di accompagnamento, un’opportunità di rilievo.

Per la continuità verticale sono stati definiti e organizzati: 

- progetti e attività di continuità tra Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria;

- progetti e attività di continuità tra Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I grado;

- progetti e attività di orientamento formativo e informativo tra Scuola Secondaria di I grado e Scuola Secondaria di II grado;

- incontri tra docenti dei vari ordini di scuola per lo scambio di informazioni e riflessioni sugli alunni.

Per la continuità orizzontale:

- progetti e attività di coinvolgimento delle famiglie per renderle responsabili e consapevoli dell'importanza del progetto educativo e per attivare momenti di informazione, di confronto, di riflessione su tutto ciò che il cambiamento comporta (aspetti educativi, emotivi e organizzativi);

- progetti e attività di raccordo con le famiglie e il contesto socio/istituzionale territoriale.

 

Dalla Scuola dell'Infanzia alla Scuola Primaria

A seguito di un incontro tenutosi tra le docenti della Commissione Continuità, delle classi prime della nostra scuola primaria, delle sezioni degli alunni cinquenni delle scuole dell’infanzia del nostro comprensivo, nonché delle scuole dell’infanzia comunali e paritarie presenti nel territorio del quarto municipio, si è stabilito un programma di iniziative di continuità tra i due ordini di scuola, avente ad oggetto il tema “Le piccole buone maniere”, dunque l’uso delle paroline della cortesia.

Qui di seguito gli obiettivi:

  • Favorire la riflessione sull’uso delle parole gentili partendo da una storia;

  • Veicolare la presa di coscienza delle situazioni generate dall’essere o non essere gentili;

  • Veicolare la riflessione degli alunni sui propri comportamenti;

  • Educare all’accettazione, al rispetto e alla collaborazione;

  • Potenziare le capacità relazionali e comunicative degli alunni.

 

Dalla Scuola Primaria alla Scuola Secondaria di Primo Grado

Sono state predisposte delle visite guidate dei ragazzi delle classi quinte della scuola primaria alla scuola secondaria di 1° grado, al fine di far conoscere il funzionamento del nuovo corso di studi e di orientare i ragazzi nella loro scelta futura. Durante questi incontri, gli allievi, dopo una visita all’edificio scolastico e una breve illustrazione dell’offerta didattica della scuola, suddivisi in gruppi, avranno la possibilità di partecipare ad attività ludico-laboratoriali socializzanti e di vivere un'esperienza significativa nel magico mondo della biblioteca.

Fra le attività ludico-laboratoriali sono stati realizzati laboratori di italiano, matematica, scienze e scienze motorie, ed anche un laboratorio di disegno con le classi quinte di scuola primaria avente come tema "il Natale", tenuto da docenti della scuola secondaria, finalizzato alla realizzazione di una piccola mostra natalizia.

Per il Progetto Biblioteca sono stati programmati una serie di incontri con le classi quinte, finalizzati a:

- accogliere gli alunni nei locali della scuola secondaria per poterli accompagnare per mano all’esplorazione e alla conoscenza degli ambienti di cui la scuola dispone;

- focalizzare l’attenzione sulla biblioteca e incoraggiare gli alunni a visitarla frequentemente;

- trasmettere agli alunni l’idea della biblioteca, non solo come luogo di prestito e di lettura di libri, ma anche come luogo sociale di scambio culturale ed emozionale;

- motivare gli alunni al piacere della lettura;

- sviluppare un approccio ludico e trasversale al libro, come una delle fonti di divertimento e svago.

 

Gli alunni svolgeranno attività ludico-laboratoriali, seguite dalla possibilità di eseguire il prestito di un libro.

- 1° laboratorio: “Addobbiamo il nostro albero di Natale!”

Gli alunni, divisi in squadre, saranno guidati alla lettura e/o all’ascolto e alla comprensione di semplici e divertenti indovinelli stampati sul retro di decorazioni natalizie realizzate con sagomine di cartoncino colorato; la squadra vincente, per aver risposto correttamente e per aver indovinato, incollerà la decorazione natalizia su un albero di Natale, anch’esso precedentemente strutturato e realizzato con un cartoncino colorato.

- 2° laboratorio: “ Completiamo il cruciverba!”

Gli alunni, divisi in squadre, saranno guidati all’ascolto e alla comprensione di semplici domande riguardo il mondo dei libri, nonché alla riflessione linguistica e alla conoscenza delle varie tipologie testuali; la squadra vincente, per aver risposto correttamente e per aver indovinato, scriverà con un pennarello colorato, riempiendo le caselle di un cruciverba, anch’esso precedentemente strutturato e realizzato con un cartoncino.

Incontro nell'Auditorium della Scuola Secondaria "De Marinis" con la Dirigente, i bambini delle classi quinte della Scuola Primaria, le loro maestre, i genitori e una rappresentanza degli alunni della Scuola Secondaria per condividere con gioia l'arrivo del Natale. L'incontro vedrà esibirsi in canti natalizi il coro dei piccoli alunni con la recitazione di alcune poesie, la proiezione di un video suggestivo sul Natale e la declamazione da parte di alcuni alunni della Scuola Secondaria di poesie natalizie note e di altre composte da loro stessi. La mostra dei lavori realizzati dai bambini durante il laboratorio artistico correderà l'evento.

Incontro con i genitori degli alunni di quinta della Scuola Primaria "Ciniglio". All'incontro parteciperanno le maestre della classe quinta, i membri della commissione della continuità, tutti i docenti di matematica della Scuola Secondaria "De Marinis" e i docenti di lettere delle attuali terze, possibili insegnanti delle future prime. L'incontro vedrà la presentazione dell'offerta formativa e un confronto-dibattito fra docenti e genitori.

Incontro con i genitori degli alunni di quinta della Scuola Primaria "Dalesio". All'incontro parteciperanno le maestre delle classi quinte, i membri della commissione della continuità, tutti i docenti di matematica della Scuola Secondaria "De Marinis" e i docenti di lettere delle attuali terze, possibili insegnanti delle future prime. L'incontro vedrà la presentazione dell'offerta formativa e un confronto-dibattito fra docenti e genitori.

Open Days: domenica 15 gennaio e domenica 22 gennaio 2017.

 

Orientamento in uscita: dalla Scuola Secondaria di Primo Grado alla Scuola Secondaria di Secondo Grado

 

Ognuno ha una favola dentro, che non riesce a leggere da solo. 

Ha bisogno di qualcuno che, con la meraviglia e l'incanto negli occhi, 

la legga e gliela racconti  (Pablo Neruda)

 

Mercoledì 19 ottobre 2016:

Somministrazione ad opera della Psicologa, Dott.ssa Nicoletta Brisacani, alle classi terze del test-orientamento SDS, Self Directed Search, guida alla progettazione della carriera professionale, di John L. Holland, adattamento italiano a cura di Klement Poláček.

 

Martedì 22 novembre 2016:

Somministrazione di due test: uno sui valori associati all'istruzione e l'altro sull'organizzazione dello studio.

 

Mercoledì 14 dicembre 2016:

Incontro delle classi terze in Auditorium con la Dirigente e i membri della Commissione dell'Orientamento per la presentazione degli indirizzi scolastici della Scuola Secondaria di Secondo Grado, la proiezione di video inerenti la futura scelta scolastica e un confronto-dibattito con gli alunni.

 

Giovedì 15 dicembre 2016:

Incontro con la Dott.ssa Nicoletta Brisacani e i docenti coordinatori delle classi terze per la restituzione degli esiti dei questionari attitudinali e la rilevazione delle aree di abilità dei singoli alunni.

 

Venerdì 16 dicembre 2016:

Consegna alle famiglie da parte dei coordinatori di classe dei consigli orientativi degli alunni.

 

Giovedì 12 gennaio 2017:

Incontro dei docenti referenti degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali con le famiglie e gli alunni delle classi terze per presentare l'offerta formativa delle loro scuole.

 

Venerdì 13 gennaio 2017:

Incontro dei docenti referenti dei Licei con le famiglie e gli alunni delle classi terze per presentare l'offerta formativa delle loro scuole.

 

Nel mese di gennaio, secondo le disposizioni dei consigli di classe e in accordo con le famiglie, gli alunni parteciperanno a mini-stage e a laboratori presso gli Istituti Superiori.

Gli alunni potranno visionare e acquisire ulteriori informazioni, in merito all'offerta formativa dei singoli istituti, prendendo parte agli open days proposti dalle scuole.

 

Le iscrizioni on-line saranno possibili dal 16 gennaio 2017  al  6 febbraio 2017.

 

 

 

Notizie

ringraziamenti "FESTA DI CARNEVALE" 2019

12 Mar, 2019

ringraziamenti "FESTA DI CARNEVALE" 2019